venerdì 21 novembre 2014



Molti si chiedono qual'è sia stato il paziente zero da cui è partita l'epidemia. In questo articolo, scritto da Sebastiano Nino Fezza, si proverà a capire come si sia dato inizio alla propagazione di un virus così letale. Dov'è nato il focolaio? Chi è stato/a la prima vittima? 



Il team di ricercatori sarebbe riuscito a ripercorrere l'epidemia sino alle origini, rintracciate in un bambino di 2 anni proveniente dal villaggio di Guéckédou nella Guinea sudorientale, secondo quanto riportato dal New York Times. Una settimana dopo la sua morte il 6 dicembre, sua madre si è ammalata ed è a sua volta deceduta. Stesso destino per la sorella di tre anni e per la nonna del cosiddetto "paziente zero". Secondo il Times tutte e quattro le vittime avevano febbre, vomito e diarrea, ma nessuno sapeva che avevano contratto il virus ebola.
L'epidemia non è comunque rimasta confinata a Guéckédou a lungo: due persone che hanno partecipato al funerale della nonna hanno portato l'ebola a casa, nei propri villaggi, dove furono infettati un operatore sanitario ed un dottore. Questi infettarono i propri conoscenti anche in altre città. Quando gli operatori sanitari finalmente riconobbero che si trattava di Ebola nel mese di marzo, dozzine di persone erano già morte in otto comunità della Guinea, mentre stavano emergendo casi sospetti nei paesi vicini di Liberia e Sierra Leone.
Da allora l'epidemia è degenerata in ciò che l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha definito venerdì un evento straordinario ed una emergenza per la salute pubblica internazionale. Almeno 961 persone nella regione sono morte e circa duemila attualmente infette. Sabato in Liberia alcuni manifestanti hanno bloccato la maggiore autostrada del paese per protestare contro i ritardi del governo nel recupero dei corpi delle vittime di Ebola.
«Attualmente i nostri sforzi non sono sufficienti per fermare il virus» spiega il dottor Fazlul Haque, vice rappresentante dell'Unicef in Liberia.
L'epidemia si è diffusa così rapidamente per due ragioni chiave. In primo luogo le infezioni iniziali sono avvenute in una regione di confine dove i collegamenti stanno migliorando e le persone viaggiano frequentemente. In secondo luogo gli operatori sanitari in Africa occidentale non avevano alcuna esperienza per affrontare casi di Ebola: essi non avevano l'equipaggiamento sterile e l'addestramento necessario per evitare di infettare se stessi o altri pazienti. La mancanza di acqua corrente e di guanti sterili ha permesso all'ebola di diffondersi ancor di più.
Il team di ricercatori che hanno pubblicato il proprio report sul The New England Journal of Medicine non sono riusciti a spiegare in che modo il bambino di 2 anni sia stato infettato dall'ebola. Essi sospettano che la causa possa essere un frutto contaminato oppure un'iniezione con un ago infetto.


Maria Gallucci per IBTimes USA





















0 commenti:

Posta un commento

Notizie inTOPIC.it

mondocome. Powered by Blogger.

translate

Post Popolari

Etichette

salute PC Informatica Applicazioni Giardinaggio mobile benessere curiosità programmi Pittura curare natura smartphone web Android Cucina Piante animali multimedia Ps3 Ricette Risparmio Windows Windows seven adblock coronavirus corpo depressione formattare gesso magia malattia mangiare sano nascita natale occulto paganesimo pubblicità servizi verde virus whatsApp windows10 AGGIRARE BLOCCO Carta da parati Ciclamino Come riscaldare Curiostà DIO Difesa stupro ESTENSIONE FILTRO Gatti Gesù Halloween Harry Potter Iliad NAVIGAZIONE Ps4 SBLOCCARE SCRIPT SITI Settembrini Smettere di fumare Vigili del fuoco Windows Phone a pagamento acqua dolce acquario acquaterrario antivirus aromi artista asma autenticazione bloccare blogger burrago cagnolino call of duty cane carnevale carte cause codice html coltivare come costruire come nasce come preparare comportamenti configurare configurazioni corpo giovane covid-19 creare copertine cristiani cristiano cucciolo cura demoni difesa difesa acquisti dimagrire disattivazione disinstallare disturbo depressivo dlc4 domanda ebola emergenza epifania esoterico estrarre foto facebook fai-da-te fallimento fiori frittelle fusilli gelo giochi gioco gratis guarire hobby infezione installazione lievito linux mac mani marchio CE mascherine naturale nocivo notizie nuovi piatti obesità os x pagano passatempo patata viola patate viola piante aromatiche piedi polistirene prato precauzioni presepe privacy punteggio reimpostare password reinstallare revelation russare salvation satanismo scherzo scoraggiato seminare senso di colpa serramenti server sicurezza sicurezza digitale sigarette sintomi sistema operativo software sostegno stregoneria stupro online tartaruga telefonate trovare trucchi giochi ubuntu video vincere volontari wuhan

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Info news24