Come preparare un timballo di riso

 

Quello di cui ti parleremo è una delle sorprese piacevoli al palato offerte in particolare dalla cucina partenopea.

Navigando su internet ti imbatterai in centinaia di ricette con diverse varianti, 
ma la mia ricetta ti permetterà di conoscere i dettagli di questo primo piatto cercando di essere il più fedele possibile alla ricetta tradizionale.


Il timballo di riso

I timballi rievocano alla mente specialità cotte al forno in appositi stampi. La vera origine risale al tempo degli arabi, per poi successivamente essere copiata e affermata dalla cucina napoletana. Nell’ottocento era il protagonista assoluto delle cucine nobili.
Navigando su internet ti puoi imbattere in centinaia di ricette con diverse varianti. La mia ricetta ti permetterà di conoscere i dettagli di questo primo piatto cercando di essere il più fedele possibile alla ricetta tradizionale, senza farti mancare quel tocco originale che ti consentirà di conquistare i palati più esigenti.


Dosi per 6 persone:

350 grammi di riso semifino (Maratelli, Vialone Nano)
300 grammi di carne macinata (preferibilmente vitello, pollo o tacchino per la versione light)
200 grammi di funghi freschi
300 grammi di mozzarella fior di latte
50 grammi di parmigiano
500 ml di passata di pomodoro (San Marzano)
1 uovo
1 cipolla (preferibilmente bianca dolce tipo la Borettana emiliana)
pangrattato, burro, sale, pepe e olio

Difficoltà medio bassa

Con l’esperienza potrai creare il tuo sformato in circa un’ora di tempo.

Preparazione Timballo di Riso





Dopo aver fatto soffriggere la cipolla, dovrai adagiare la carne macinata per farla rosolare. Questo passaggio è da effettuare a fiamma bassa, per fare lentamente arrostire la carne.
A questo punto aggiungi i funghi più o meno tagliati finemente a seconda del gusto che vuoi ottenere, insaporendo il tutto con sale e pepe a tua discrezione.
Ora dovrai versare la passata di pomodoro facendo cuocere per circa 30 minuti coprendo il preparato con un coperchio.
In una pentola a parte fai bollire abbondante acqua salata e fai cuocere il riso ricordando di scolarlo al dente, questo è un dettaglio molto importante.
Procurati una ciotola capiente, metti il riso, il ragù precedentemente preparato ed insaporito dai funghi e aggiungi l’uovo, il parmigiano e la mozzarella che avrai già sfilacciato.
Gira con pazienza e premura il tutto e versalo in uno stampo di circa 20 centimetri di diametro. Molti preferiscono foderare il tegame con carta forno, così sarà più facile estrarlo.
Prima di infornare, cospargi la superficie del timballo di pangrattato e fiocchetti di burro.
Cuoci per 20-25 minuti a 180 gradi. Il forno dovrà già essere precedentemente riscaldato.
Un’alternativa sfiziosa è creare piccoli timballini di riso dividendo le dosi in 8 piccoli stampi, che poi saranno presentati ai vostri commensali. A questo scopo potrai usare delle vaschette di alluminio, tipo quelli per i muffin.

Costo ricetta Timballo di Riso

Di seguito ti specifico un prezzo approssimativo riferito alla migliore qualità dei prodotti.

Riso Vialone Nano: 1,25 Euro circa
Magro di vitellone: 4 Euro circa
Funghi: 0,50 Euro circa
Mozzarella fior di latte: 2 Euro circa
Passata di pomodoro San Marzano: 1,50 Euro circa

Il totale è di circa 10 Euro per deliziare dalle sei alle dieci persone.Ti suggerisco sfiziose variazioni dalla ricetta tradizionale; per me che sono una sperimentatrice i preferiti sono gli sformatini ripieni con salsiccia e fontina. Puoi provare anche inserendo la spezia regina per il riso, lo zafferano, unendolo al pecorino romano per ottenere più sapidità. 
Se ami i sapori forti puoi variare inserendo olive nere e acciughe. Altrettanto gustosa è la versione con melanzane, piselli, pecorino e primo sale, non adatta però se ci tieni alla linea.
Per ultimo ti suggerisco il timballo recupero, che si ottiene con il risotto avanzato, insaporendolo con prosciutto cotto e mozzarella.

About MONDOCOME

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.

0 comments :

Posta un commento